Musica a 432Hz. La particolare frequenza che Guarisce corpo e mente. Lo diceva anche Nikola Tesla.



Da tempo sappiamo quanto sia benefica l’azione della musica nel nostro corpo, essa può trasmetterci emozioni contrastanti e svariate che penetrano fino al nostro inconscio!Basta pensare alla musicoterapia. Viaggiando e lasciandosi cullare dalla musica, possiamo riceve diverse emozioni: allegria, tristezza, malinconia, energia,benessere, tranquillità ecc. Già questo deve farci riflettere. Ma approfondiamo meglio questo argomento ed addentriamoci in un mondo che è davvero tutto da scoprire. Tutto ciò che noi possiamo udire (e non solo) è generato da vibrazioni, le quali si misurano in Hertz (Hz), ovvero le oscillazioni al secondo. Lo standard della maggior parte della musica che siamo abituati a sentire è 440 Hz. Ci sono studi che dimostrano che l’universo vibra ad una frequenza diversa, ovvero 432 Hz. Proprio questa sarebbe la frequenza che è in grado di ristabilire in noi una armonia ed un benessere che arriva fino alla guarigione. Gli studi rivelano che 432Hz è una frequenza interconnessa ai processi fisiologici del DNA del cervello. Attualmente, di norma, tutti gli strumenti vengono accordati considerando il “LA” a 440 Hz. Alla cosiddetta frequenza dell’universo, vengono associati numerosi benefici psicofisici; essi non sono benefici finti o ipotetici bensì REALI E TANGIBILI. La sua azione può essere considerata “potere curativo“. Le onde sonore, infatti, modificano le caratteristiche corporee quali: – la respirazione, – il battito del cuore, – la sudorazione, – le onde cerebrali e la risposta neuro-endocrina, – stimolano l’equilibrio ed il rilassamento della mente e del corpo. Persino il grande scienziato Nikola Tesla, affermava che se vogliamo conoscere i segreti dell’universo è necessario pensare in termini di energia, frequenza e vibrazioni. Dunque anche il nostro corpo, è costituito da energia che vibra a frequenze diverse. Questo significa che ogni determinato suono emanato ad una certa frequenza agisce in maniera positiva o negativa all’ interno del nostro organismo. Oggi grazie alle conoscenze che sono state incamerate è stato possibile unire le informazioni relative alla teoria musicale dei Frattali con il tuning a 432 Hz, per cominciare a comporre la loro musica in modo coerente e in armonia con: 1. il cuore umano (battiti cardiaci) 2. la doppia elica del DNA (frequenza di replicazione) 3. l’intuizione della sincronizzazione bi-emisferica del cervello 4. la Frequenza fondamentale della risonanza di Schumann 5. la geometria musicale della ‘creazione’ Tutto questo è dimostrabile scientificamente. E’ conosciuta come scienza Cimatica, o scienza delle onde. Quest’ultima per chi non lo sapesse, esiste da millenni, tant’è che ne parlavano già i Veda nei loro testi. In pratica secondo la Cimatica, tutto l’universo è una sinfonia di suoni e vibrazioni, quindi questa scienza studia le forme prodotte dalle onde, ossia le frequenze vibratorie, sonore, elettromagnetiche, e cosi via. La musica è prima di tutto un evento corporeo. Qualcosa di reale che noi viviamo sulla nostra pelle. È il senso del tatto ad essere totalmente coinvolto dal suono, proprio attraverso la pelle. Durante la seduta terapeutica dell’Osteopata dott. Rino Mastromauro i pazienti ascoltano musica a 432 Hz.

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti